Annullare le ultime modifiche fatte con WordPress - THE-MAX

Vai ai contenuti

Annullare le ultime modifiche fatte con WordPress

SITI WEB
Se stai leggendo questa pagina evidentemente anche tu conosci WordPress il CMS per creare siti web più utilizzato.
E utilizzando WordPress capita sovente che a seguito di modifiche apportate alle pagine del sito in fase di sviluppo, qualcosa vada storto e ci troviamo di fronte a uno scenario disastroso a che risulta difficile rimediare, soprattutto se non si è più che esperti nell'utilizzo di WordPress e dei vari build editor, come ad esempio Elementor.
Per questo motivo può risultare fondamentale e risolutivo poter annullare le ultime modifiche su WordPress per fare un passo indietro e riportare il sito alla normalità.



 

Come annullare le ultime modifiche effettuate su WordPress

Vediamo ora come rimediare ad un'errata modifica del tuo sito WordPress che ha portato scompiglio nelle pagine, annullando l'ultima modifica apportata.

Annullare le ultime modifiche effettuate con Elementor

Elementor è il più utilizzato e apprezzato theme builder per sviluppare e gestire siti web con WordPress.
Elementor, nella sua versione free, è incluso di default in tutte le recenti versioni di WordPress e lo si può utilizzare per sviluppare le pagine del sito. Ma spesso senza nemmeno che ci rendiamo conto di cosa sia successo, a seguito di un apparente innocua modifica dei settaggi di Elementor, troviamo gravi ripercussioni all'interno delle pagine del sito web.
Spesso soprattutto per chi non padroneggia WordPress e i suoi elementi, risulta praticamente impossibile rimediare all'errore e ripristinare l'equilibrio del sito.
Per questo motivo ti mostro le soluzioni più ovvie e semplici per annullare le ultime modifiche su WordPress, anche eseguite tramite Elementor

 
Ripristinare il sito WordPress dopo una modifica errata
Per prima cosa apriamo l'interfaccia di WordPress relativa al nostro sito:



Ora visualizziamo l'anteprima del sito web e posizioniamoci sulla home o qualsiasi altra pagina. Probabilmente a seguito di una modifica errata su WordPress, ci troveremo già in questa condizione per cui appena ci accorgiamo dell'errore possiamo intervenire immediatamente e annullare l'ultima operazione svolta che ha causato il disastro.
Se abbiamo già aperto l'interfaccia Elementor, troveremo la sua barra operativa posta a sinistra della pagina:



Una volta abilitato il pannello di Elementor, con cui modificare le pagine del nostro sito web, selezioniamo l'icona "Cronologia" in fondo alla barra di Elementor:



Posizionandoti sopra con il cursore del mouse vedrai che l'icona riporta il termine "Cronologia":



Tale icona infatti memorizza le ultime modifiche effettuate sul tuo sito WordPress e ti consente di ripristinare il sito dopo una modifica errata.


 
 

Ripristinare un sito WordPress tramite backup dopo un errore di configurazione

Eseguire backup del sito web WordPress regolarmente
Oltre al metodo sopra citato, puoi ripristinare il tuo sito WordPress dopo una manovra sbagliata che ti ha scombussolato le pagine, da un backup precedentemente eseguito.
Infatti quando stai sviluppando un sito con WordPress è buona norma tutelare le modifiche apportate eseguendo dei backup preventivi, tramite un apposito plugin.
Esistono molti plugin dedicati al backup di un sito WordPress, molti dei quali anche in versione gratuita.
 
Per questo esempio prendiamo come riferimento il plugin gratuito UpDraftPlus:
 


Una volta installato lo vedremo comparire nella barra laterale di WordPress sotto la sezione "Impostazioni":
 


Mentre stiamo sviluppando il nostro nuovo sito con WordPress ogni tanto salviamo una copia di backup dell'intero sito web; oltre che all'interno del nostro spazio web, potremo salvare l'intero backup del sito WordPress anche in locale scaricandolo sul computer.





Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0
MEETandGO
Trova compagni di viaggio
e partite insieme
Torna ai contenuti