Come formattare un disco o una partizione - THE-MAX

Vai ai contenuti

Come formattare un disco o una partizione

COMPUTER
Oggi ti mostro come formattare un disco o una partizione all'interno del sistema operativo Windows.
Se il tuo interesse é legato alla formattazione del disco C, ti invito a consultare quest'altra guida: "Come formattare il disco C".

Se invece sei interessato a formattare un'altra unitá, continua leggere; ti illustreró come eseguire la formattazione di interi dischi, di una singola partizione o di una memoria esterna.



 
Innanzitutto chiariamo i concetti di disco e partizione.
Un disco, o hard disk, é un'unitá di memoria di una certa capacitá di archiviazione espressa in GB o TB (Gigabyte e Terabyte).
Una partizione, come si evince dal nome stesso, costituisce solamente una parte di disco.
Un hard disk puó essere suddiviso in piú partizioni.

Ho voluto specificare questa distinzione perché all'interno di Esplora risorse di Windows non potrai distinguere se una lettera corrisponde a un intero disco o se identifica una partizione.
Ma ai fini di una formattazione questo fatto non ha alcuna rilevanza.
Infatti la formattazione riguarda l'unitá contrassegnata dalla lettera identificativa.
 
A ogni unitá di memoria, indipendentemente che si tratti di una partizione o di un disco intero, deve essere assegnato un nome o una lettera, la quale identifica l'unitá di memoria.

Come formattare un disco
Formattare un disco o una partizione che non corrisponda a C, é un'operazione veramente banale, alla portata di tutti.
Esistono diversi soluzioni per formattare un'unitá di memoria.
Ricordo che la formattazione implica la cancellazione permanente di tutti i dati presenti sulla memoria.

All'interno del sistema operativo Windows il metodo piú semplice e adatto a tutti per eseguire una formattazione é servirsi dell'interfaccia di Esplora risorse:


 
Ti basterá individuare l'unitá di memoria che intendi formattare, selezionarla con il tasto destro del mouse e premere su "Formatta":



Ed ecco che in men che non si dica avrai formattato la tua partizione; la durata dell'operazione dipende dalla capienza dell'unità, ma solitamente non richiede che pochissimi minuti di tempo, forse anche meno.
Puoi eseguire questa operazione su qualsiasi disco o partizione che sia, tranne che sull'unitá C, la quale ti verrá negata in quanto risiede il sistema operativo in uso.






Come formattare un disco o una partizione
Puoi formattare una memoria collegata al computer anche seguendo un'altra strada.
Questa soluzione é peró consigliata a chi ha una certa dimestichezza con le opzioni avanzate del sistema operativo.
Premi contemporaneamente sulla tastiera i tasti Windows + X e seleziona "Gestione disco":

Seleziona l'utility Gestione disco all'interno del menu a tendina:



Ora ci troviamo all'interno della sezione Gestione disco, la sezione che riporta tutte le unità di memoria collegate al computer.
Questa sezione é molto importante perché consente di gestire ogni memoria di massa collegata al computer.
 
Come puoi vedere nell'immagine riportata sotto, ogni unitá di memoria collegata al pc viene identificata e visualizzata sottoforma di grafico. Vengono presi in esame sia i dischi fissi collegati all'interno del computer, che le unitá esterne, come dischi e pendrive usb:



Ogni riga corrisponde a un'unitá fisica collegata, e nel caso di piú partizioni, queste vengono chiaramente evidenziate.
Nel grafico riportato sopra ad esempio, puoi notare che le prime tre unità corrispondono ognuna a un unico disco intero, mentre l'unitá 5 (Disco 5) é un disco suddiviso in tre partizioni, poco importa se una è riservata al sistema e l'altra è adibita al ripristino.
 
Selezionando con il tasto destro del mouse una singola partizione puoi decidere se formattarla, eliminarla o rinominarla:




COME CREARE UNA PARTIZIONE ALL'INTERNO DI UN DISCO
Se sei interessato a creare una partizione all'interno di un disco installato, puoi eseguire questa operazione sempre attraverso l'interfaccia Gestione disco di Windows.
Vediamo nel dettaglio come creare una partizione all'interno di un disco secondo il seguente schema di esempio.
Supponiamo di voler dividere il Disco A in due partizioni:



Selezioniamo lo spazio allocato (ovvero un volume valido contrassegnato da una lettera di identificazione) con il tasto destro del mouse e clicchiamo su "Riduci volume". Il funzionamento di tale operazione è ovvio; per creare una nuova partizione all'interno di un volume interamente occupato, è necessario prima ridurre lo spazio del disco, per poi occupare la capienza residua con la nuova partizione:



Otterremo una nuova finestra in cui dovremo indicare al sistema di quanto intendiamo ridurre le dimensioni del disco. La quantità di spazio viene espressa in Megabyte (MB), sotto multiplo del Gigabyte (GB); ora a titolo di esempio indichiamo di voler ridurre lo spazio allocato di 10000 MB, equivalente a 10 GB, e confermiamo premendo il tasto "Riduci":



Dopo pochi istanti possiamo verificare il risultato della nostra operazione. Notiamo che il volume complessivo del nostro disco è stato ridotto, sostituito da uno spazio vuoto corrispondente allo spazio da noi indicato, ovvero 10000 MB. In realtà tale spazio risulterà sempre leggermente inferiore in quanto il sistema operativo ne riserva una piccola parte per la propria gestione:



A questo punto abbiamo ridotto lo spazio complessivo del disco, ottenendo una sezione Non allocata. Cosa significa questo termine? Semplicemente si tratta di uno spazio vuoto inutilizzabile in quanto non riconosciuto dal sistema operativo.
Di fatto abbiamo creato una partizione che ancora non risulta attiva, priva di volume. Per poter sfruttare questo spazio occorre convertirla in un volume, attribuendogli nome e dimensione.
Per farlo selezioniamo lo spazio non allocato con il tasto destro del mouse e selezioniamo "Nuovo volume semplice":   



Premiamo sul tasto "Avanti" per iniziare la breve procedura che ci permetterà di usufruire della nuova partizione:



In questa fase il sistema indicherà automaticamente la massima dimensione disponibile, da assegnare alla nuova partizione; per cui lasciamo tutto come indicato e premiamo il tasto di nuovo il tasto "Avanti":



Ora è il momento di assegnare una lettera di identificazione alla nuova unità; il sistema suggerirà automaticamente una lettera disponibile, ma potrai selezionarne una differente secondo le tue preferenze:



Premendo sulla freccetta di fianco alla lettera potrai selezionarne una all'interno del lungo elenco alfabetico, e assegnarla alla nuova partizione:


Il passaggio successivo prevede la formattazione della nuova unità secondo lo standard NTFS, idoneo al sistema operativo Windows.
Per cui assicurati di aver spuntato la casellina relativa alla formattazione veloce e non modificare nient'altro:



Premi sul tasto "Fine" per completare la procedura di locazione della nuova partizione. Come hai potuto notare l'intero processo non ti ha rubato più di un paio di minuti:



Verifichiamo ora il risultato ottenuto. Come puoi notare ora disponiamo di una nuova partizione perfettamente operativa:



Come vedi la gestione di dischi e partizioni in ambiente Windows non è così difficile come pensavi, si tratta solo di conoscere la corretta procedura.





TECNOWIDE INFORMATICA
Assistenza - Siti web
Videosorveglianza

Sicurezza
Nessun commento
Torna ai contenuti