COME FUNZIONA ONEDRIVE - THE-MAX

Vai ai contenuti

COME FUNZIONA ONEDRIVE

INTERNET
Hai sentito parlare di OneDrive e vorresti approfondire la sua conoscenza? Molto bene; ti illustreró in questa guida ogni aspetto di questo servizio che potrebbe rivelarsi utile anche a te in diversi frangenti.

Cos'é OneDrive
OneDrive é un servizio di archiviazione e condivisione basato su Cloud, di proprietá di Microsoft.
Onedrive ti permette di usufruire di uno spazio web condiviso in cui archiviare file e cartelle di dati.
Il servizio é gestibile previa registrazione di un account personale.

Questo cloud di Microsoft dispone di diversi piani di abbonamento, tra cui anche uno gratuito consigliato per un utilizzo non professionale.
Accedendo alla pagina online di OneDrive  potrai accedere al servizio tramite le credenziali salvate in fase di registrazione.
 
Una volta effettuato l'accesso sulla pagina di OneDrive, potrai gestire il tuo spazio web in totale autonomia.
Onedrive provvederá a sincronizzare le cartelle dei dati online su tutti i computer abilitati ad accedere alle risorse online.
Qualunque modifica apportata online o su uno dei pc collegati all'account OneDrive, si riperquoterá automaticamente anche su tutti gli altri pc connessi al servizio, grazie alla sincronizzazione.

Il servizio OneDrive è protetto e mantiene la cronologia delle modifiche effettuate sui vari documenti; dispone di un doppio cestino, e può essere configurato con una protezione aggiuntiva di doppio accesso, password + codice sms per una maggior garanzia di sicurezza.
Ha il vantaggio che i dati possono essere gestiti anche in assenza di connettività e accessibili da ogni dispositivo, smartphone, tablet e personal computer, oltre che tramite l'interfaccia web.


Come funziona OneDrive
Vediamo adesso la procedura completa per creare un account su OneDrive, dando un'occhiata ai piani di abbonamento disponibili.
La prima cosa da fare per poter utilizzare il cloud di Microsoft è recarsi sul portale di OneDrive e dare un'occhiata ai prezzi relativi agli abbonamenti.
Una volta aperta la pagina di OneDrive poco sotto al tasto "Accedi" troviamo la dicitura "Vedi piani e prezzi":


 
La distinzione più evidente che balza all'occhio visitando la sezione relativa ai piani di abbonamento di OneDrive, è la suddivisione tra l'utilizzo domestico e quello aziendale.
Rimanendo in ambito domestico troviamo, oltre al piano gratuito, le seguenti tre opzioni:

Il piano 365 Family da 99.00 €/anno con Office e Skype inclusi con 1TB di spazio (1000 Gb) fino a 6 persone.
Il piano 365 Personal da 69.00 €/anno con Office e Skype con 1TB di spazio (1000 Gb).
Il piano OneDrive 100 GB di solo spazio di archiviazione a 2.00 €/mese.
Il piano Gratuito con 5 GB di spazio a disposizione.



Cliccando sul menu "Per le aziende" passiamo al cloud professionale, dove troviamo altri tipi di offerte:
Il piano OneDrive Business 1 a 4.20 € + iva/mese - prevede 1TB di spazio.
Il piano OneDrive Business 2 a 8.40 € + iva/mese - prevede 1TB di spazio oppure illimitato con almeno 5 utenti.
Il piano Business Standard a 10.50 €/mese + iva - Office incluso e 1TB di spazio:


I prezzi riportati si riferiscono a singolo utente e non ad account.
Registrando un account é possibile associare quanti utenti si desiderano, ed é il numero di utenze attive a determinare il costo complessivo dell'abbonamento.
Se ad esempio in ufficio ci sono due computer ed entrambi usufruiscono dei dati sul cloud, teoricamente occorrono due licenze di OneDrive.
 
Dico teoricamente perché al momento effettivamente non esiste alcun controllo da parte di Microsoft per accertare quante postazioni realmente accedono al cloud di OneDrive tramite un singolo account, ma il regolamento di OneDrive prevede che per ogni dispositivo che accede al cloud, corrisponda un utenza registrata.
 

Come creare un account su OneDrive
Come ti ho spiegato OneDrive é un servizio di cloud in cui salvare i tuoi dati. Tramite la registrazione di un account puoi accedere e gestire lo spazio sulla tua pagina online.
Dopo la creazione dell'account OneDrive creerá automaticamente una sua cartella dedicata all'interno del tuo computer, che troverai in explora risorse di Windows:
All'interno di questa cartella troverai il contenuto esatto del tuo spazio online, che OneDrive provvederá ad aggiornare costantemente, sincronizzando le due postazioni.
Ovviamente tale scenario si pesenterá su ogni computer con cui é stato effettuato un accesso al cloud.
Per creare un nuovo account premiamo il tasto "Iscriviti gratis":



Creare un account OneDrive è semplicissimo. Dovrai solo inserire un nome che poi corrisponderà all'indirizzo di posta elettronica che gestirà l'account.
L'importante è che l'indirizzo e-mail non sia già registrato e appartenente a un altro utente. Poi premi sul tasto "Avanti":



Poi dovrai inserire una password di protezione dell'account, proseguendo premendo il tasto "Avanti":



La fase successiva prevede l'inserimento di nome e cognome della persona che gestirà l'account, o comunque responsabile del suo utilizzo:



Definiamo il paese di appartenenza e la data di nascita del titolare dell'account:



Al termine della procedura ti verrà inviato un codice di verifica all'indirizzo e-mail inserito, oppure ti arriverà un SMS sul telefono nel caso tu abbia scelto di utilizzare un numero di telefono all'inizio della procedura:



Una volta inserito correttamente il codice di verifica, l'account risulterà subito operativo e potrai gestire il tuo spazio online.

Inconvenienti che potrebbero verificarsi utilizzando Onedrive
Ora voglio parlarti di un aspetto molto importante che riguarda le problematiche che si potrebbero verificare utilizzando un servizio come OneDrive, che poi, per sua stessa natura, caratterizza qualsiasi altro sistema di archiviazione online.
 
Un servizio di cloud basa il suo funzionamento sulla sincronizzazione, che deve svolgersi in modo automatico per mantenere costantemente aggiornati i dati tra cloud e le cartelle locali sui pc.
 
Il principale problema, o per meglio dire l'inconveniente, che si potrebbe riscontrare utilizzando OneDrive, é un ritardo di sincronizzazione tra i fie locali e quelli online.
 
Tale ritardo puó generare seri problemi se si sta lavorando su file condivisi, perché i vari utenti si troverebbero con i dati locali non aggiornati, per cui ti lascio immaginare la confusione che ne potrebbe derivare.
 
A volte, per svariati motivi, ma probabilmente dovuti a congestioni di banda, la sincronizzazione dei file su OneDrive subisce un arresto e bisogna provvedere a riattivare manualmente l'aggiornamento dei file.
Per ovviare a un eventuale blocco di sincronizzazioneda parte di OneDrive, possiamo intervenire manualmente tramite la sua icona.
Clicchiamo con il solito tasto destro del mouse sull'icona a forma di nuvola sulla barra delle applicazioni di Windows, e selezioniamo la vove "Aggiorna":  



Nel caso la situazione presentasse lacune a livello di sincronizzazione tra la cratella locale e quella remota, tramite questo intervento dovresti riuscire a rimediare, portando a termine la sincronizzazione. Tale operazione richiederà il tempo necessario in bas alla quantità di dati da gestire.





COME INSTALLARE ONEDRIVE E CREARE UN ACCOUNT PERSONALE
OneDrive é incluso di serie nei sistemi operativi Windows dalla versione 8.1 in poi, per cui all'occorrenza, non é necessario installarlo, poiché giá presente.
Ma se per qualche ragione non dovessi trovarlo tra le applicazioni installate, potrai scaricare la versione gratuita direttamente da internet, a questo indirizzo, ed eventualmente in seguito eseguire un upgrade e passare a un piano a pagamento:



Una volta terminato il download, installiamolo sul pc. Durante la fase di installazione è prevista la creazione di un account per poter utilizzare il cloud di Microsoft, senza il quale non avrebbe senso installare OneDrive:



Seguiamo il processo di installazione e acconsentiamo all'App di apportare modifiche:



Inseriamo le informazioni personali inerenti alla persona che risulterà titolare dell'account:



Registriamo una password per l'accesso all'account:



Inseriamo altre informazioni inerenti la nostra data di nascita; queste informazioni hannolo scopo di identificare in modo più approfondito l'utente titolare dell'account. Per cui non ha senso mentire su informazioni generiche di questo tipo:



Ora occorre inserire un indirizzo di posta elettronica valido, che ha lo scopo di convalidare l'account e di risultare l'indirizzo e-mail di riferimento per la gestione dell'account stesso. L'applicazione provvederà a inviare un codice all'indirizzo di posta indicato, che dovrai inserire alli'interno della schermata di verifica e convalida dell'account:



Ora sei pronto ad accedere e a utilizzare il tuo account OneDrive. Inseosci l'e-mail di registrazione e premi il tasto "Accedi":



Ora potrai mantenere la cartella di destinazione indicata dal programma, oppure decidere di modificare il percorso.
La cartella di OneDrive risiederà all'interno di Explora Risorse del tuo computer, e il suo contenuto rispecchierà fedelmente quanto contenuto sul cloud online. OneDrive provvederà a sincronizzare costantemente la cartella locale sul pc e quella remota, in modo da mantenere sempre aggiornato il contenuto:



Ecco che ora hai terminato la procedura di installazione e sei pronto per utilizzare il servizio. Puoi caricare i tuoi file copiandoli direttamente all'interno della cartella locale, oppure recarti alla pagina online del servizio, accedere con il tuo account e caricare i file direttamente all'interno dello spazio online:



Un esempio della cartella locale (all'interno di explora risorse del pc) sul computer, in cui compariranno gli stessi file presenti sall'interno del tuo account remoto:








Ora rechiamoci sul sito ufficiale e analizziamo le offerte presenti tra la sezione privata e quella professionale:



Le offerte dedicate ai privati contemplano come ti ho già accennato, una versione gratuita di OneDrive, che potrai sfruttare per archiviare i tuoi file.
La versione OneDrive 100 GB non è disponibile all'interno di un piano di abbonamento annuale, ma al costo di 2€/mese.
I piani Family e Personal si differenziano per il numero massimo di utenze incluse nell'abbonamento:



Le versioni professionale di OneDrive sono più indicate alle piccole e medie imprese, le cosiddette PMI, e presentano le medesime caratteristiche del piano casa, ma con qualche opzione in più. Potrai consultare e confrontare i piani direttamente sul sito Microsoft, e valutare quello più adatto alle tue necessità:



Per aderire a un piano di abbonamento di OneDrive dovrai cliccare sul tasto "Acquista ora" del piano di tuo interesse e portare a termine la procedura di pagamento dell'abbonamento.




COME DISINSTALLARE ONEDRIVE
Tuttavia se ritieni che non ti possa essere utile e vuoi disabilitarlo, puoi eseguire questa semplice operazione direttamente dalla sua icona, presente sulla barra delle applicazioni di Windows.
In prossimitá dell'orologio di Windows troverai l'icona di OneDrive, con la caratteristica forma di nuvola; selezionandola con il tasto destro del mouse premi sulla voce "Chiudi OneDrive":



Ora che hai chiuso l'applicazione di OneDrive, disabilitandone le funzioni.
Se tuttavia vuoi rimuoverlo completamente da computer, puoi recarti nel pannello di controllo di Windows, sotto la sezione "Programmi" e disinstallare del tutto OneDrive dal pc; seleziona l'applicazione installata con il tasto destro del mouse e seleziona "Disinstalla":


OneDrive è un servizio di cloud online sicuro e affidabile e i tuoi dati sono garantiti da copie di backup automatici eseguiti direttamente sui server di Microsoft, che li mantiene protetti tramite un livello di crittografia avanzato e solido che ne assicura l'integrità contro violazioni esterne.





TECNOWIDE INFORMATICA
Assistenza - Siti web
Videosorveglianza

BORACINO.COM
Videosorveglianza
Sicurezza - Informatica

Sicurezza
Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0
Torna ai contenuti