Come sostituire il disco C senza perdere i dati - THE-MAX

Vai ai contenuti

Come sostituire il disco C senza perdere i dati

HARDWARE
Ciao e benvenuto, oggi ti spiego tutte le soluzioni per sostituire il disco del computer senza perdere i dati.
Avendo a che fare con l'utilizzo del computer, prima o poi può capitare che qualche componente si rompa, e quando si tratta dell'hard disk su cui abbiamo memorizzato tutti i nostri preziosi dati, la faccenda si fa preoccupante.

 

Come sostituire il disco C senza perdere i dati

Se hai intenzione di sostituire l'hard disk del pc probabilmente è perché o si è già guastato, oppure vuoi aumentarne la capacità, o per qualche motivo presumi che avrà vita breve e quindi vuoi anticipare il danno sostituendo l'unità C.
Devi sapere che c'è una sostanziale differenza tra il disco C e un altro hard disk secondario; l'unità C è dove è installato il sistema operativo con tutti i programmi e le applicazioni, per cui la sua sostituzione implica la reinstallazione di Windows e di tutti i programmi.
Ma se seguirai i miei consigli potrai anche sostituire il disco C senza reinstallare Windows.
 

Sostituire l'hard disk senza reinstallare Windows e programmi

Il disco C è l'unità (disco intero o partizione) su cui è installato il sistema operativo, le applicazioni e tutti i programmi; insomma il disco C è il cuore del computer.




Se si tratta di sostituire un hard disk secondario e non l'unità C, è sufficiente fare un copia incolla di file e cartelle contenuti sul disco per salvare i dati su un altro hard disk.
Ma con l'unità C, ovvero il disco di sistema, non funziona così.
Eseguendo un copia e incolla del contenuto del disco C su un altro supporto di memoria, è vero che manterrai i dati, ma il sistema operativo non si avvierà più perché ha perso le proprietà di boot (avvio). Così come i programmi non si avvieranno più e dovrai reinstallarli da zero.
Ogni software va reinstallato, non lo puoi semplicemente copiare.
Vediamo quindi come sostituire l'unità C del pc senza reinstallare Windows e programmi.



 

Sostituire il disco C del computer mantenendo tutti i dati

Vediamo ora i due possibili scenari a cui potresti trovarti di fronte, ovvero cosa fare se il disco C non è più funzionante e quando invece lo è ancora, anche se dovesse dare avvisaglie di rottura.
 
Windows non si avvia più
Se un bel giorno (si fa per dire) accendendo il computer ti accorgi che Windows non è più in grado di avviarsi e dopo aver tentato invano un ripristino del pc la situazione non cambia, ecco che inizia il panico. Pensi subito a come poter recuperare i dati del disco.
Consiglio SEMPRE di evitare di archiviare dati personali sull'unità C, ma di salvarli invece su altre unità (D, E, F...).
 
È comunque vero che sul disco C solitamente rimangono i file relativi ai download effettuati, le immagini, la posta elettronica gestita da Outlook o similare, e probabilmente i progetti legati a qualche software che utilizziamo per lavoro o svago.
In questa situazione quasi sicuramente il disco non riporta alcun danno fisico, ma è soltanto Windows ad avere problemi. Basterà reinstallare il sistema operativo e tutti i programmi per ripristinare il computer. Ma formattando il disco C perderemo tutti i dati in esso contenuti, ed essendo il disco rotto, non sei in grado di accedere per salvare i tuoi dati.
Per cui prima di formattare il disco C, dovremo trovare una soluzione per esportare tutti i dati; anche se Windows non ne vuol sapere di avviarsi.


Recuperare i dati su C quando Windows non si avvia
Se Windows non si avvia in quanto presenta il file di registro corrotto, la soluzione consiste nell'avviare il sistema con una versione di Windows PE (WinPE).
La versione Windows WinPE, acronimo di Pre-installation Environment, è una versione base di Windows con funzionalità e contenuti limitati.
Si tratta di una versione di Windows che si avvia da DVD invece che da hard disk.
 
WinPE consente di avviare il sistema e accedere ai dati contenuti in C, quando il sistema non è in grado di avviarsi autonomamente.
Avviando il sistema tramite WinPE potrai esportare i file e le cartelle che ti interessano, su un altro supporto di memoria, semplicemente eseguendo un Copia/Incolla.
 
Ti ricordo alcuni file cruciali da esportare; quelli che tutti si dimenticano o non conoscono:
Sotto il percorso C/Windows/Utenti/(nome utente), troverai una cartella chiamata AppData. Solitamente tale cartella è nascosta, per cui prima dovrai abilkitare la visione degli elementi nascosti.
E' in questa cartella che risiedono i principali dati delL'utente, come ad esempio i preferiti salvati dei browser internet, i file di installazione dei programmi e la posta elettronica.
Esportando la cartella AppData, o solo parte di essa, potremo ripristinare diverse impostazioni sul nuovo disco, una volta eseguito l'installazione di Windows. Anche se precedentemente ci siamo "dimenticati" di salvare o esportare questi dati.
 

L'hard disk corrispondente all'unità C si è rotto a livello hardware, ovvero presenta una rottura a livello fisico.
In questo caso è palese che occorre sostituire il disco di sistema. Nulla potrà più essere recuperato dal vecchio disco.
Il miglior sistema professionale per copiare l'intera partizione di sistema su un altro disco.
Ora ti spiego la soluzione IDEALE per creare una copia identica in tutto e per tutto del disco C, per poterla ripristinare su un nuovo disco, anche di modello differente, senza dover reinstallare Windows.
Naturalmente si tratta di un'OPERAZIONE PREVENTIVA che va eseguita quando il sistema operativo è ancora in ottima salute.


 

Come esportare il sistema operativo e tutti i dati su un altro disco.

Indipendentemente dal fatto che il sistema operativo funzioni correttamente o meno, vediamo come sostituire il disco del pc senza reinstallare Windows e senza perdere i nostri preziosi dati.
Dovremo servirci di una procedura per clonare il vecchio disco C del computer su un nuovo hard disk.

Come clonare il disco C su un nuovo hard disk

Per esportare o meglio clonare il sistema operativo creando una copia del disco C occorre utilizzare degli appositi software, il cui funzionamento lo ho descritto in questa pratica guida, per cui ora non mi dilungherò sull'aspetto tecnico.
Per clonare un hard disk ti consiglio di installare la versione gratuita di Aomei Backupper, oppure Easeus Todo Backup.

Questi software "fotocopiano" il contenuto di una partizione o di un intero disco, salvandola su un supporto di memoria a tua scelta, che NON deve, per ovvie ragioni di sicurezza, corrispondere all'unità C.
In caso di necessità, sarà possibile ripristinare il tutto senza reinstallare assolutamente nulla, anche su un hard disk differente.
Potrai in questo modo creare un backup del tuo intero disco C (disco di sistema) e ripristinarlo su un nuovo hard disk, anche più capiente.

Sostituire il disco C mantenendo i dati
Ricapitolando, se il disco C è operativo e funzionante, puoi creare una fotocopia del contenuto e ripristinarlo sul nuovo disco.
In alternativa dovrai reinstallare tutto manualmente.
Se il disco C non risulta funzionante perché Windows NON si avvia, potrai esportare tutti i dati presenti eseguendo un semplice Copia/Incolla, ma dovrai provvedere a reinstallare Windows e tutti i programmi sul nuovo disco.
Un'altra soluzione per recuperare dati se Windows non si avvia è utilizzare una versione Live del sistema operativo.






Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0

Torna ai contenuti