Cosa sono i DNS e a cosa servono - THE-MAX

Vai ai contenuti

Cosa sono i DNS e a cosa servono

INTERNET
Cosa sono i DNS?
Questa è la domanda che molto spesso mi sento rivolgere da molti utenti, i quali, come la maggior parte delle persone, pur utilizzando quotidianamente il pc connettendosi a Internet, non hanno la minima idea di cosa siano i server DNS e quale funzione svolgano.
Ma vediamo ora di comprendere in modo semplice, cosa sono i server DNS e perché sono fondamentali per la navigazione su Internet.

Cosa sono i server DNS

I server DNS sono fondamentali per poter accedere a Internet e il servizio DHCP del router provvede ad assegnare automaticamente i server DNS preimpostati dall'ISP.
Il termine DNS sta per Domain Name System e consiste in un servizio che ha lo scopo di assegnare i nomi agli host di rete.
Se possiamo collegarci a Internet e visitare qualsiasi sito web digitandone semplicemente il nome, lo dobbiamo ai DNS.
Vediamo ora di rendere un po' più comprensibile questo concetto.

Che funzione svolgono i DNS

Internet basa il suo funzionamento sugli indirizzi di rete.
Ogni sito web risponde a un proprio indirizzo IP (di rete) che lo identifica in modo univoco all'interno del World Wide Web, ovvero internet.
Google per esempio risponde all'indirizzo 142.251.33.67
Mentre l'indirizzo IP pubblico di The-max è 185.81.2.18
 
Originariamente, agli arbori di Internet, per accedere a un sito web occorreva digitare il suo indirizzo IP. Assolutamente improponibile, come ci si può ricordare un numero IP?
Successivamente grazie all'introduzione del servizio DNS, è stato possibile associare tale indirizzo a un nome.
Ora puoi semplicemente digitare google.it senza doverti ricordare a memoria l'indirizzo di rete corrispondente a Google. Ciò ha semplificato enormemente le cose, e tutto ciò grazie ai DNS.

 

A cosa servono i DNS

I DNS trasformano l'indirizzo IP di un sito in un nome, il quale ovviamente risulta molto più facile da ricordare; pensa doverti ricordare gli indirizzi di rete di diversi siti. Sarebbe impossibile. Associando invece l'indirizzo IP di un sito web a un nome, tutto risulta più semplice.
Il servizio DNS converte la sequenza di numeri nel nome del sito al fine di agevolare la navigazione.
I DNS vengono assegnati originariamente dal provider della linea (ISP telefonico) ma è possibile modificarli in base alle circostanze; spesso al fine di usufruire di una navigazione più fluida e meno ristrettiva risulta conveniente inserire i server DNS di Google, ovvero 8.8.8.8 e 8.8.4.4

Cosa sono i server DNS del computer

I DNS sono dei valori numerici molto simili all'indirizzo di rete, che se gestiti automaticamente dal DHCP del router consentono la corretta navigazione, ma se impostati manualmente devono corrispondere a un servizio attivo e funzionante, ben preciso.
Puoi utilizzare i DNS assegnati dal tuo provider (Tim, Fastweb, Vodafone...) mantenendo invariate le impostazioni del router, il quale di default recepisce i DNS della compagnia telefonica. Questo avviene perchè solitamente ogni router ha abilitato il servizio DHCP che provvede a mantenere i valori DNS del provider e ad assegnare a sua volta un indirizzo IP a ogni dispositivo collegato alla rete.

 
Che servizio svolgono i DNS
Come ti ho appena descritto, i DNS hanno il compito di codificare l'indirizzo di rete corrispondente a un sito web, in un nome.
Ma non solo.
I DNS rappresentano anche una sorta di "filtro" se così si può dire, perchè sono i DNS che permettono il collegamento a internet. Se rimuoviamo i DNS dalle impostazioni della scheda di rete del computer, oppure impostiamo valori sbagliati, non potremmo connetterci al web.
Ricapitolando quindi, agendo sui DNS possiamo abilitare o meno la navigazione su Internet.
Per questo motivo infatti alcuni enti statali o la stessa compagnia telefonica, possono bloccare l'accesso a determinati siti web, semplicemente agendo sui DNS.

Aggirare il blocco causato dai DNS
In diverse circostanze i DNS vengono utiliizzati per bloccare l'accesso a determinati siti web o addirittura per impedire la navigazione.
Infatti molti enti, inclusi i governi, possono decidere di bloccare siti web che trattano contenuti giudicati non idonei con il regime vigente; basti pensare ai contenuti pornografici vietati dal governo cinese, oppure il frangente in cui lo stato blocca la visualizzazione di siti web che propongono la visualizzazione in streaming di incontri sportivi o piattaforme di download e condivisione i quali vìolano i diritti dell'autore oppure il regime russo che blocca l'accesso a internet per impedire la divulgazione sul web dei crimini di cui si rende responsabile.


Come aggirare i blocchi DNS

La corretta navigazione su determinati siti web può essere impedita a livello di DNS.
Per aggirare i blocchi attivati a livello di DNS, occorre sostituire i valori attualmente impostati, con altri idonei alla navigazione e non soggetti a restrizioni.
Quando un regime governativo inibisce la navigazione di determinati siti web, lo fa a livello nazionale, tramite i principali provider quali Telecom, Vodafone, Wind e Fastweb.
Questi fornitori di linea intervengono solitamente impostando restrizioni tramite i server DNS oppure bloccando l'indirizzo IP dei siti incriminati.
Il blocco DNS è facile da aggirare. Basta sostituire i server attuali con altri esterni.
 
Esistono server DNS privati che oltre a non essere soggetti a restrizioni consentono, in linea di massima, di navigare ad una velocità maggiore e possono garantire un livello di privacy superiore. Non sempre i server del fornitore della linea corrispondono alla soluzione migliore. Anzi, spesso i router delle compagnie possono risultare "manipolati" e posti sotto controllo dalla compagnia telefonica di riferimento. Non si tratta di una leggenda metropolitana.
 
Due servizi DNS che puoi liberamente utilizzare, in sostituzione a quelli preimpostati sul router, sono quelli di Google o di Cloudflare.

DNS GOOGLE
8.8.8.8   Server primario
8.8.4.4    Server secondario


DNS CLOUDFLARE
1.1.1.1   Server primario
1.0.0.1    Server secondario



Oltre a questi server DNS "free", se ci si avvale di un servizio di hosting web è possibile utilizzare per la navigazione Internet i server proprietari forniti direttamente dell'hosting.

Sostituendo i server DNS impostati sul tuo pc non sarai soggetto a eventuali resteizioni o censure di alcun tipo.

Come cambiare i DNS sul computer.
Per modificare i valori DNS impostati sulla scheda di rete del tuo computer, ti invito a leggere la seguente guida: "Come cambiare i DNS sul pc".









Condividi FOTO e VIDEO
Carica gli album delle
tue vacanze
Condividi FOTO e VIDEO
Carica gli album delle tue
vacanze
Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0

Torna ai contenuti