Differenza tra CPU boxed e non Boxed - THE-MAX

Vai ai contenuti

Differenza tra CPU boxed e non Boxed

HARDWARE
Avrai sicuramente sentito parlare o ti sará capitato di leggere di processori definiti Boxed, senza peraltro specificare di cosa si tratti.
Un processore (o CPU) è un componente tanto piccolo quanto importante, che viene installato direttamente sulla scheda madre tramite il socket specifico a lui dedicato. Ogni processore richiede di essere abbinato ad un dissipatore di calore, di portata adeguata alla potenza della CPU.
 
Tale dissipatore consiste un una base di alluminio di uno spessore variabile in base al modello, su cui è sormontata una ventola, in grado di mantenere la temperatura del processore entro livelli accettabili.



Se un processore viene definito Boxed, significa che è venduto con il dissipatore incluso nella confezione.
In genere è piú conveniente acquistare una CPU Boxed piuttosto che una non boxed, la qual scelta comporta la necessità di comprare un dissipatore a parte.
Tuttavia per i processori più spinti, a volte è consigliabile abbinare la CPU a un dissipatore piú grande rispetto a quello originale, magari dotato di doppia ventola di raffreddamento, per supportare la maggior produzione di calore del processore, a maggior ragione se overcloccato.



Sia AMD che Intel dispongono all'interno della loro rete vendite di processori Boxed e non Boxed; caratteristica questa, a cui occorre prestare attenzione in fase di acquisto.
Come ti ho accennato all'inizio dell'articolo, il dissipatore è un componente essenziale all'interno di qualsiasi computer.
Senza di esso il processore fonderebbe dopo pochi secondi di utilizzo.
I processori Boxed vengono venduti abbinati con il loro dissipatore ideale, adeguato a supportare le prestazioni di quello specifico modello di CPU e quindi in grado di dissipare il calore da loro generato.




La base di appoggio del dissipatore è già cosparsa di un velo di pasta termica, un impasto di colore grigio chiaro che ha la funzione di veicolare meglio il passaggio di aria refrigerante, ottimizzando la superficie di appoggio e quindi la dissipazione.
A seconda del modello dei componenti utilizzati, il dissipatore viene appoggiato sopra alla CPU (Processore) e fissato per mezzo di quattro viti alla base della scheda madre, o per mezzo di una leva a incastro.



Ora che sai la differenza tra una cpu boxed e una non boxed, sta a te decidere quale scelta effettuare, anche se l'acquisto di un processore abbinato in copia al dissipatore, si addice a qualsiasi situazione, fatta eccezione per l'overclock, il quale genera una quantità di calore maggiore che il dissipatore di serie potrebbe non riuscire a sopperire.





TECNOWIDE INFORMATICA
Assistenza - Siti web
Videosorveglianza

BORACINO.COM
Videosorveglianza
Sicurezza - Informatica

Sicurezza
Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0
Torna ai contenuti