HARD DISK NON RICONOSCIUTO DA WINDOWS - THE-MAX

Vai ai contenuti

HARD DISK NON RICONOSCIUTO DA WINDOWS

WINDOWS
Ti é capitato di aver installato un nuovo hard disk sul computer, da affiancare a quello giá esistente, ma il
operativo non lo riconosce?
Allora stai tranquillo, non devi allarmarti, perché é del tutto normale.
Quando si installa un disco supplementare nuovo, quindi mai utilizzato, Windows, come anche gli altri sistemi operativi, non lo riconoscono in automatico. Un disco nuovo é privo di partizione, quindi anche del file system, per cui il sistema operativo non puó riconoscerlo in automatico.
 
Vediamo ora come far riconoscere al sistema operativo la nuova unitá di memoria installata.
Tutta la procedura si svolge in poco piú di un minuto.



Windows non riconosce il nuovo disco
Una volta che avrai installato il nuovo disco sul computer, a livello hardware deve necessariamente essere riconosciuto dal BIOS del sistema.
Se hai collegato correttamente l'hard disk alla scheda madre tramite il cavo adeguato all'interfaccia del disco e hai provveduto ad alimentarlo, la nuova periferica deve essere prima di tutto vista dal BIOS, e successivamente dal sistema operativo.
Leggi la pagina "Come accedere al BIOS".
 
Una volta verificato che a livello hardware il disco é stato riconosciuto, possiamo avviare Windows.
Attendi che Windows si sia completamente avviato e potrai notare che il tuo nuovo disco, seppur correttamente collegato, ancora non viene visto all'interno di Esplora risorse di Windows.
 
Niente paura, tra pochi istanti lo vedrai apparire come per magia.
Scherzi a parte, il sistema non riconosce il disco in quanto ancora privo di file system.
 
Cos'é il file system?
Il file system consiste in una sorta di attributo che viene conferito a una partizione. La sua funzione é quella di organizzare i dati all'interno dell'unitá di memoria rendendoli disponibili all'utilizzo.
Ogni sistema operativo identifica una memoria di archiviazione secondo i propri criteri.
Infatti un disco installato su un pc Mac non risulterá compatibile con la piattaforma Windows, e viceversa, in quanto appartenente a un file system differente.
Il corretto file system viene attribuito allo spazio di memoria (partizione) mediante il processo di formattazione.

Un disco appena acquistato, essendo nuovo, non dispone ancora di alcun file system, per cui non verrá riconosciuto automaticamente da nessun sistema operativo.


 
 
Windows non riconosce il disco: come far rilevare l'hard disk al sistema operativo
Ricapitolando, quando installi un nuovo disco all'interno del tuo computer, é necessario formattarlo secondo lo standard utilizzato da Windows, ovvero l'NTFS, successore dell'ormai obsoleto FAT32.
 
Una volta che hai installato il nuovo disco sul computer, questo verrá rilevato dal BIOS della scheda madre, ma non ancora dal sistema operativo, che lo vedrá come un'unitá di memoria non allocata.
Per far riconoscere a Windows il disco dovrai provvedere alla sua formattazione che conferirá all'unitá il corretto file system, ovvero lo standard NTFS.
 
Ora premi sulla tastiera contemporaneamente i tasti Windows + X:

Apparirá un menu a tendina nel quale dovrai selezionare l'opzione corrispondente a "Gestione disco":

 
Gestione disco di Windows é quella sezione del sistema operativo che ti consente di gestire tutte le unitá di memoria collegate al computer, come pure lettori e masterizzatori DVD.
Se hai collegato il nuovo disco in modo corretto, lo troverai all'interno di questa sezione, dove potrai creare ed eliminare partizioni, assegnare o modificare la lettera identificativa di un disco, ma soprattutto potrai formattare le nuove unitá ancora prive di file system.
I vari dischi collegati ti verranno mostrati in una specie di grafico, dove ogni riga corrisponde a una periferica collegata.

Come puoi notare, nell'esempio raffigurato sotto disponiamo del disco C (Disco 1) attivo e funzionante, e di una seconda unitá collegata ma non riconosciuta dal sistema, in quanto risulta non allocata, ovvero priva di file system. Windows non puó riconoscere un'unitá logica di memoria sprovvista dei corretti attributi:


Infatti all'interno di Esplora risorse tale disco non comparirà. Infatti come puoi notare, nonostante sia correttamente collegato, il nuovo disco non viene ancora rilevato dal sistema operativo; infatti avremo troveremo solo l'unità C:


 
Ora, muovendoci sempre all'interno della sezione operativa Gestione disco, possiamo risolvere la situazione.
Selezioniamo con il tasto destro del mouse il disco non allocato e premiamo su "Nuovo volume semplice...":



Daremo inizio alla breve procedura di formattazione che predisporrá l'unitá secondo lo standard NTFS compatibile con Windows.
Seguiamo i pochi passaggi necessari a portare a termine l'operazione:



Il sistema proporrà autonomamente di allocare la partizione utilizzandol'intero spazio disponibile, ma è sempre possibile ridurre questo spazio nel caso si desideri ridurre la partizione creandone successivamente una seconda:



Proseguendo verso il passaggio successivo, avremo la possibilità di assegnare una lettera alla nuova unità, selezionandone una a nostro piacimento tra quelle disponibili:



Ora, trattandosi di un ambiente Windows, lasciamo selezionato il file system NTFS, assicuriamoci che sia selezionata l'opzione "Esegui formattazione veloce" e clicchiamo nuovamente sul tasto "Avanti":



Completiamo la procedura premendo sul tasto "Fine", per verificare l'esito dell'operazione:



Come puoi notare ora in Gestione disco disporremo di un'unità perfettamente agibile, che non risulterà più come un'unità non allocata:



Ed ecco che anche in Esplora risorse di Windows, ora il nuovo disco risulterà visibile e perfettamente operativo:



Ora sei al corrente delal correttea procedura di installazione di una nuova unità di memoria. A tal proposito ti invito a consulatre anche le guide "Come creare una partizione"





TECNOWIDE INFORMATICA
Assistenza - Siti web
Videosorveglianza

Sicurezza
Nessun commento
Torna ai contenuti