Meglio cloud o VPN? - THE-MAX

Vai ai contenuti

Meglio cloud o VPN?

RETE
Se ti stai chiedendo quale soluzione adottare tra cloud e VPN, per condividere dati tra piú postazioni di lavoro, dovrai considerare la cosa sotto diversi aspetti.
Questo articolo ti spiega a grandi linee il concetto che sta alla base del funzionamento di un cloud e di una VPN.
Se la tua necessitá é di condividere dati tra due o piú sedi distanti tra loro, magari situate in cittá diverse, allora le soluzioni tra cui valutare sono essenzialmente due: avvalerti di un servizio cloud oppure installare una VPN  nelle varie sedi.
 
Meglio cloud o VPN?


Come funziona un cloud
Il cloud é un servizio di archiviazione online gestito tramite un account utente.
Si tratta di uno spazio dislocato su server online con capienza selezionata in base al piano di abbonamento prescelto, messo a tua disposizione per salvare file e cartelle di dati, ovunque ti trovi.
Potrai salvare, proteggere e accedere ai tuoi dati da qualsiasi dispositivo collegato a internet.
I dati salvati presso l'account online possono essere utilizzati e condivisi tra piú utenti, potendo contare sulla sicurezza di una crittografia avanzata e su copie di backup incrementali eseguite automaticamente dal server ospitante.


 
Come funziona una VPN
Il termine VPN ovvero Virtual Private Network, indica un tipo di connessione criptata tra due o piú sedi.
Una VPN crea un tunnel di collegamento a prescindere dalla distanza e dalla classe di appartenenza delle reti.
In pratica una VPN é in grado di unire due reti distinte, mettendole in collegamento tra loro.
Ideale ai fini di una condivisione, una VPN garantisce un alto livello di sicurezza e di anonimato poiché il reale indirizzo IP delle reti viene sostituito con quello virtuale attribuito alla VPN stessa.
Una condivisione dati tramite VPN risulta affidabile e sicura, e le sue reali prestazioni soprattutto in termini di velocitá sono fortemente vincolate alla qualitá della connessione delle sedi di appartenenza.
Chiaro che piú veloce é la banda di trasmissione e piú performante risulterá la condivisione VPN.

 
Meglio cloud o VPN?
Entrambe le soluzioni presentano dei costi di abbonamento che variano in base alla tipologia del servizio scelto.
Il cloud solitamente prevede un costo legato alle singole utenze. Ogni utente registrato deve corrispondere una quota per poter usufruire del servizio.
 
Per sfruttare una VPN occorre abilitare il servizio su un router che supporti tale tecnologia. Poi sará possibile agganciarsi alla rete privata tramite qualunque dispositivo, anche lo smartphone.

 
Le VPN gratuite
Esistono dei servizi che offrono ai propri utenti un piano di connessione VPN completamento gratuito.
Il mio consiglio é di provare prima questo tipo di soluzione gratuita, per poi eventualmente eseguire un upgrade verso un piano a pagamento.
Per esperienza personale posso assicurarti che una connessione gratuita non é adatta a scopi professionali. La banda di trasmissione risulta pesantemente limitata e quindi lenta e poco affidabile.
 
Stesso discorso vale per il cloud. Se un piano gratuito o economico puó rappresentare la soluzione giusta per te, puoi provare OneDrive di Microsoft ad esempio, oppure Google Drive.
Il problema che piú spesso si riscontra utilizzando un cloud per la condivisione dati, riguarda la sincronizzazione di file e cartelle.
A livello di archiviazione e di accesso non si registra nessun problema, ma la sincronizzazione automatica dei file sui vari dispositivi che accedono ai dati condivisi puó generare qualche malfunzionamento. Ma il disguido dipende dalla qualità del servizio offerto, e di conseguenza la spesa necessaria per il suo mantenimento.





TECNOWIDE INFORMATICA
Assistenza - Siti web
Videosorveglianza

Sicurezza
Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0
Torna ai contenuti