Tipologia di cavi di rete - THE-MAX

Vai ai contenuti

Tipologia di cavi di rete

RETE
I cavi di rete rivestono un ruolo determinante nel campo delle connessioni, infatti grazie a loro è possibile spostare dati, condividere risorse e mettere in comunicazione tra loro diversi dispositivi, nonchè navigare in internet tramite il collegamento con un router.
 
Ampiamente utilizzati nel campo dell'informatica e della videosorveglianza i cavi di rete si differenziano tra loro in base alla categoria di appartenenza, e al loro rivestimento strutturale.


CAVI DI RETE, TIPOLOGIE E DIFFERENZE
Lo scopo di un cavo di rete, definito anche cavo LAN, è quello di collegare due dispositivi tra loro per stabilire un collegamento operativo.
 
Ampiamente utilizzati in ambito informatico, nella videosorveglianza, nella fonia e altre tecnologie industriali, i cavi di rete vanno continuamente migliorandosi nel tempo, garantendo velocità di trasmissione sempre maggiori, adeguandosi di pari passo con le infrastrutture della linea veloce (fibra ottica).

 
Il primo elemento da considerare quando si parla di cavi di rete, è la categoria di appartenenza.
 
Per molti anni lo standard ottimale è stato rappresentato dalla categoria 5E, evoluta successivamente nella categoria 6.

 
La struttura di un cavo di rete
 
Un cavo di rete è composto da una guaina esterna in pvc che racchiude al suo interno otto cavetti in rame a loro volta inguainati singolarmente.
 
A seconda della tipologia, i cavi di rete possono presentare una schermatura in maglia metallica, e disporre di un'anima in materiale plastico all'interno, in modo da irrigidire la struttura del cavo di rete.


Un cavo di rete si distingue per i seguenti fattori strutturali:

 
Categoria
Determina la principale caratteristica operativa del cavo, come la portata e la frequenza di banda che è in grado di trasportare.

Cat 7a+
Questa categoria prevede una schermatura singola e indipendente per ogni doppino interno.

Cat 7a
Al momento rappresenta l'ultima evoluzione del cavo di rete, e consente una trasmissione con velocità di trasferimento dei dati molto elevata, che ovviamente si attenua con l'aumentare della distanza; si dimezza dopo circa 40 metri. Questi cavi altamente performanti appartengono alla classe S/FTP.

Velocità di trasferimento dati:        100 GB al secondo (a pochi metri di distanza).
Larghezza di banda:                    1000 MHz

Cat 7
Appena più sotto abbiamo la categoria 7, con frequenza di lavoro di 600 MHz ed una velocità di trasferimento proclamata di 10 GB al secondo. Spesso i cavetti della Cat 7 sono in rame puro.

Velocità di trasferimento dati:        10 GB al secondo
Larghezza di banda:                     600 MHz

Cat 6a
Velocità di trasferimento dati:        10 GB al secondo
Larghezza di banda:                     500 MHz

Cat 6
Velocità di trasferimento dati:        10 GB al secondo
Larghezza di banda:                     250 MHz

Cat 5e
Velocità di trasferimento dati:        1 GB al secondo
Larghezza di banda:                     100 MHz


Chiaramente la scelta dei cavi di rete da utilizzare in qualunque ambito, dipenderà dal tipo di connessione che si ha disponibile, in quanto risulterebbe vano utilizzare cavi di rete Cat 7, con una vecchia connessione a 10 MB di velocità.
Come risulterebbe inutile disporre di una connessione in fibra ottica a 1GB ed utilizzare i non più recenti cavi di rete Cat 5.





 
Schermatura:
Consiste nel rivestimento metallico anti interferenze che avvolge un cavo di rete. In molte circostanze è consigliabile utilizzare un cavo schermato, mentre per altri casi è preferibile impiegare un cavo non schermato di tipo U/UPT.

U/UPT - Unfoiled Twisted Pair
Classico cavo di rete semplice, senza alcuna schermatura, è indicato per essere posizionato in ambienti privi di interferenze, ed il fatto che sia abbastanza flessibile ne agevola il posizionamento in passaggi con curve strette ed angoli. Non è adatto per essere posato vicino a cavi elettrici o altre potenziali fonti di scariche elettromagnetiche.  



F/UPT
Questa sigla indica un cavo di rete dotato di schermatura esterna, posta subito sotto alla guaina.
La schermatura serve a proteggere dalle interferenze elettromagnetiche a cui il cavo può essere soggetto in caso di vicinanza a fonti magnetiche o elettriche.

U/FTP - Foiled Twisted Pair
Questa sigla indica che il cavo presenta una schermatura attorno ad ogni singolo doppino (coppia di fili interni)


F-S/FPT (s/ftp) - Shielded Twisted Pair
Questa tipologia di cavo presenta una doppia protezione isolante.
Infatti oltre alla schermatura in calza di alluminio esterna appena sotto alla guaina, come nel caso del cavo F/UTP, ne possiede una anche attorno ad ogni singolo doppino (coppia di fili).




Cavo Cat 7a+


 
Rigidezza/Resistenza:
Esistono in commercio particolari cavi di rete generalmente non schermati (UTP) adatti per un impiego in ambienti esterni.
Solitamente vengono utilizzati negli impianti di videosorveglianza, e presentano una doppia guaina protettiva PVC+UV molto robusta, che rende il cavo particolarmente rigido, ma garantisce un'alta protezione contro gli agenti atmosferici, la corrosione e l'usura del tempo.

Solitamente le bobine dei cavi di rete sono vendute in matasse da 100 o 305 metri.
Per applicazioni di rete in ambiente esterno è consigliabile utilizzare un cavo di rete più resistente del comune cavo per uso interno.
Sono adatti per essere posizionati all'esterno, lungo il perimetro di case e capannoni industriali, oppure interrati anche senza la necessità di predisporre tubi o canaline protettive.
Questa tipologia di cavo presenta una rigidezza decisamente maggiore rispetto al cavo tradizionale e non si presta a seguire percorsi con corve ad angoli stretti.

 

Cavo con doppia guaina protettiva rigida

 
 
 
Connettori RJ45
L'RJ45 è il caratteristico connettore di qualsiasi cavo di rete.
Viene fissato alle estremità del cavo per mezzo cripatura oppure a pressione, a seconda del tipo di connettore utilizzato

RJ45 tradizionale a crimpatura


Rj45 a pressione


Come crimpare un cavo di rete
Il fissaggio dei connettori RJ45 alle estremità del cavo può avvenire a mezzo crimpatura tramite un'apposita pinza crimpatrice, oppure utilizzando dei connettori RJ45 a pressione manuale.
Entrambe le soluzioni fissano il plug in RJ45 all'estremità del cavo.

La crimpatura (fissaggio tramite pinza dei connettori RJ45 al cavo) avviene secondo una specifica mappatura, che consiste nel crimpare i doppini secondo una sequenza di colori ben precisa.

Esistono due tipi di mappatura:
il collegamento diretto (dritto) e quello incrociato (o cross).
La prima tipologia è quella standard e viene utilizzata praticamente per tutte le applicazioni, mentre la seconda solo per usi particolari, come i collegamenti diretti tra due pc.


 
Tipi di mappatura
 
 
 
Solitamente ci si attiene a due tipi di schemi per collegare un cavo di rete al connettore RJ45.
Lo schema denominato A che è utilizzato prevalentemente negli U.S.A. e altri paesi asiatici.
Lo schema B utilizzato in Europa.

Come ti ho anticipato sopra, salvo casi particolarissimi, si utilizza lo schema "dritto" in cui i cavetti interni sono fissati al connettore RJ45 nella stessa identica sequenza su entrambe le estremità:


Lo schema incrociato (cross) viene utilizzato di rado:


Anche decidendo di utilizzare connettori RJ45 a pressione manuale, quindi senza la pistola crimpatrice, occorre rispettare la corretta sequenza di colori, che è sempre indicata sui connettori.





BORACINO
I prezzi più bassi del web
Videosorveglianza
 Elettronica
Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0
Torna ai contenuti