Cloud, pro e contro - THE-MAX

Vai ai contenuti

Cloud, pro e contro

SITI WEB
Se nutri dei dubbi circa l'utilizzo o meno di un servizio Cloud devi valutare bene tutti gli aspetti che contraddistinguono questo servizio du archiviazione.
Infatti il cloud consiste in uno spazio online su cui archiviare tutti i dati che vuoi, e puoi predisporre questo spazio secondo i criteri che meglio corrispondono alle tue esigenze.
Devi valutate prima di tutto la sicurezza e la qualità del servizio, le opzioni che lo contraddistinguono e infine il costo.



 
Il Cloud è un servizio di archiviazione online di dati presso server accessibili tramite un account.
Parlando di cloud. in sostanza si tratta di un comune spazio web, espresso in GigaByte, messo a nostra disposizione per il salvataggio di file.
Vi si accede recandosi sul sito web del servizio in questione oppire tramite App ed eseguendo il login tramite le credenziali dell'account personale, precedentemente registrato.
Potrai accedere ai tuoi dati a qualsiasi ora del giorno e della notte tramite pc o dispositivi mobili come tablet e smartphone.
Fondamentalmente il Cloud è un servizio efficiente e sicuro, e mai sono stati registrati furti di dati o comunque malfunzionamenti tali da attribuire a tali servizi l'appellativo di inaffidabile.



 
Gli aspetti positivi di un Cloud
Prima di tutto non devi preoccuparti della sicurezza dei dati. Una volta eseguito l'upload dei file online la sicurezza è affidata all'efficienza di backup incrementali costantemente aggiornati, ma la sicurezza non è un optional; rappresenta sempre la priorità per questi servizi di archiviazione dati.
 
Ovunque tu vada non hai la necessità di portarti i dati appresso, poichè potrai accedervi e gestirli tramite qualunque dispositivo online, in qualunque parte del mondo ti troverai.
Essendo un servizio online presso strutture idonee, non sarai costretto a salvare i tuoi file sull'hard disk del computer, alleggerendo il carico di lavoro del computer.
Potrai condividere i dati con chiunque vorrai; è anche possibile gestire l'accesso creando diversi account, attribuendo a ciascuno un livello di sicurezza personalizzato.

 
Lati negativi di un Cloud
Più che lati negativi veri e propri li definirei svantaggi, e occorre valutere i potenziali rischi a cui tale servizio è soggetto.
Definirei alcuni aspetti tecnici legati al cloud, alcuni dei quali piuttosto ovvi.
Prima di tutto risulta chiaro che in mancanza di una connessione a internet, non potremo accedere ai nostri preziosi dati.
L'utilizzo dei dati archiviati presso un Cloud risentono e dipendono dalla qualità della connessione di cui ci serviamo.
Una connessione lenta si riperquote sulle prestazioni del servizio, rallentanddo la velocità di download e upload dei file.
In ultima analisi, ma probabilmente la più importante, occorre considerare i potenziali rischi a cui un servizio online come il Cloud si espone.
 
Non è una novità che le banche dati online sono spesso prese di mira da hacker e malintenzionati vari, per cui l'assoluta sicurezza di inviolabilità non può essere garantita a priori. Ed è un fattore su cui noi, titolari dei dati non possiamo esercitare alcun controllo.
Così come i guasti e malfunzionamenti legati ad un'infrastruttura informatica, seppur monitorata ai massimi livelli.
Sotto questo aspetto possiamo solo affidarci alla professionalità del nostro cloud di riferimento e confidare nella qualità infrastrutturale su cui si basa.
Tutti i dati di un qualsiasi servizio di Cloud che si rispetti, sono comunque tutelati da una serie di backup increntali archiviati su vari supporti tra loro dipendenti, riducendo il rischio di una perdita di dati a livelli bassissimi.


 
Alcuni servizi di cloud
Ho parlato di alcuni tra i cloud più famosi e utilizzati, soprattutto che prevedono anche un piano di utilizzo gratuito, in questo articolo.
In ogni caso tieni presente che ormai tutti i principali servizi di hosting web si sono adeguati alle moderne tecnologie proponendo il cloud come soluzione di archiviazione e condivisione.



 
E ora passiamo ai costi.
Il prezzo da affrontare differisce da cloud a cloud ed è strettamente legato alle reali risorse utilizzate.
All'atto di adesione del servizio di archiviazione su cloud, occorre specificare alcuni semplici parametri come il server di locazione tra piattaforna Linux (Centos) e Windows Server, e soprattutto le risorse hardware da destinare al nostro piano:


 
Si dovrà impostare la potenza della CPU, la quantità di memoria RAM e lo spazio di archiviazione da destinare al nostro servizio. Tali parametri potranno essere modificati durante il normale utilizzo, adeguando l'hardware all'effettiva necessità dell'utente, senza sprecare risorse preziose.
Il costo del servizio è espresso anche su base oraria, per cui entro questo lasso di tempo è possibile adeguare le modifiche apportate.
Alcuni servizi di cloud storage espongono piani e tariffe in modo poco chiaro, e dal numero di domande che ricevo sull'argomento, spesso propongo di affidare i propri dati al cloud di Serverplan, secondo la mia esperienza molto efficiente e affidabile, con un'assistenza gratuita sempre disponibile per qualsiasi circostanza.
 
Se dai un'occhiata al sito di Serverplan noterai un'esposizione dei servizi chiara e lineare che ti consentirà di valutare in tutta sicurezza la soluzione migliore per te.
 
Rispetto al trazionale salvataggio su disco, un cloud professionale presenta indubbiamente costi più elevati ma solleva l'utente da qualsiasi responsabilità in quanto provvederà il servizio a salvare, aggiornare, proteggere e garantire la condivisione dei tuoi dati online.


Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0
Torna ai contenuti